0 Articoli Tot. 0.00€

Rocca Malatestiana

Gradimento:
5
yes
District: 

Corpo

Contatti

Via Cia degli Ordelaffi, 8
47521
Cesena
FC
Phone: 
+39 0547 22409
Fax: 
+39

Informazioni

Ticket: 
Intero dai 15 ai 65 anni: euro 5.00
Ridotto dai 6 ai 14 anni e oltre i 65 anni: 4.00
Scolaresche: euro 1
Bambini dai 3 ai 5 anni: 1.00 euro
Disabili e gruppi di assistiti e loro accompagnatori: gratuito
Outdoor seating: 
yes
Opening Hours: 

Marzo, Aprile, Maggio, Settembre, Ottobre
Dal Martedì al Sabato e prefestivi dalle 16 alle 22 / Domenica e festivi dalle 10 alle 22 / chiuso il Lunedì / per Marzo: dall'1 al 21 chiusura ore 20;

Giugno, Luglio, Agosto
Dal Lunedì al Sabato e prefestivi dalle 16 alle 22 / Domenica e festivi dalle 10 alle 22;

Novembre, Dicembre, Gennaio, Febbraio
Sabato e prefestivi dalle 15 alle 19 / Domenica e festivi dalle 10 alle 19 / Chiuso dal Lunedì al Venerdì;

 

Extra info: 
Accessibilità: a piedi, in bicicletta (percorso difficile), moto e auto (problemi di parcheggio)

La Rocca Malatestiana di Cesena, l'imponente castello che domina piazza del Popolo dall'alto del colle Garampo, è in realtà la terza delle fortificazioni che sono state costruite in città nel corso dei secoli.

Il primo forte, chiamato "Rocca Antica", fu costruito sulla antica "Castrum Romanum" e fu distrutto intorno al 1000 da una frana causata da una piena del fiume Savio. In seguito fu costruita la "Rocca Vecchia ", conosciuta anche come Fortezza "dell'Imperatore" perché nel 1177 ospitò Federico Barbarossa, che la ampliò nuove fortificazioni ed una torre poderosa in cui visse per tre anni sua moglie Beatrice.

Nel 1241, Federico II giunse a Cesena per punirla a causa del passaggio della città tra le fila dei Guelfi. I Cesenati, dopo la resa, consegnarono il castello a Federico che lo fece distruggere per costruirne un nuovo, più solido e strategicamente più difendibile. Anche questo fu distrutto nel 1248 per ordine del Cardinale Ottaviano Ubaldini.

Nel 1294, Malatestino, nominato podestà di Cesena, fece distruggere le fortificazioni residue e la chiesa all’interno del castello. Solo nel 1300, Federico di Guido da Montefeltro, divenuto capitano del popolo, fece riparare il “Castel Vecchio”, cioè quel “mucchio” di fortificazioni più volte demolite e ricostruite, ampliate e dimezzate, che costituirono, da quel momento in poi una rocca nuova rispetto e quella del Barbartossa, ma vecchia  rispetto a quella che poi verrà edificata per volere di Galeotto Malatesta.

Nel 1380 iniziò la costruzione della "Rocca Nuova o Rocca Malatestiana" per iniziativa Galeotto Malatesta, che la rese punto strategico per la difesa della città. La cinta muraria, formata dalle alte e poderose cortine, è di pianta esagonale irregolare, con sette torri esterne di forme diverse; al centro si ergono le due torri comunemente denominate: Il Maschio quella più alta e snella, La Femmina quella più bassa e larga. I lavori terminarono all’incirca nel 1480, sotto la dominazione pontificia, regnante papa Sisto IV.

Nel 1500, Cesare Borgia, detto "Il Valentino" elesse Cesena a capitale del Ducato di Romagna e centro del suo potere. Fu allora che chiamo in città Leonardo da Vinci, impegnato nella progettazione e costruzione del porto di Cesenatico, per completare la costruzione delle fortificazioni della piazza. La "mano" di Leonardo è riconoscibile nella struttura delle scale interne della torre, sovrapposte e concentriche.

Così organizzata, la Rocca ha mantenuto la sua funzione di fortezza militare fino alla fine del 1700. Durante l'epoca napoleonica è stata invece trasformata in carcere, con le torri Maschio e Femmina e la "Torre di Nuti"  trasformate in prigione. La Rocca è rimasta carcere fino al dicembre 1969 e solo 1970, quando il castello tornò al Comune, sono state eliminate alcune delle strutture carcerarie.
 

Nel 1974 venne collocato nella Torre Femmina il Museo della Civiltà Contadina che fi­no aI 1988 rimase l’unica parte visitabile dell’intero complesso. Dal 1989 per ripetuti interventi di recupero e di adeguamento alle norme di sicurezza e per continue iniziative di valorizzazione quali mostre, spettacoli , manifestazioni varie, la Rocca si è proposta all’attenzione di cittadini e turisti e nel giugno del 2003 sono stati riaperti i camminamenti interni alle mura  e il Torrione Maschio.

Oggi la Rocca, richiama migliaia di turisti e di studenti con le possibilità di percorsi didattici differenziati offerti e per le visite guidate, sia diurne, sia notturne; inoltre propone un ricco calendario di manifestazioni varie: concerti, spettacoli, rievocazioni storiche, feste medievali, mostre.

Visite guidate per scoprire la storia della Rocca:

  • chiuso dal Lunedì a Venerdì (eccetto festivi e prefestivi)
  • Sabato e prefestivi dalle 15 alle 19
  • Domenica e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19
  • Aperture su prenotazione e per eventi speciali

Per gruppi organizzati è necessaria la prenotazione ed è possibile l'apertura straordinaria in altri orari (anche notturni).
Negli orari di apertura è attivo il punto di ristoro ASILO POLITICO situato nella suggestiva corte interna della Rocca.
Inoltre contattando l'organizzazione ROCCA MALATESTIANA CESENA :: BENE COMUNE è possibile richiedere servizi particolari e personalizzati per:

  • visite guidate e attività didattiche
  • organizzazione eventi
  • matrimoni, compleanni e feste
  • laboratori e workshop

Orari di apertura

Marzo, Aprile, Maggio, Settembre, Ottobre
dal Martedì al Sabato e prefestivi dalle 16 alle 22 / Domenica e festivi dalle 10 alle 22 / chiuso il Lunedì / per Marzo: dall'1 al 21 chiusura ore 20;

Giugno, Luglio, Agosto
dal Lunedì al Sabato e prefestivi dalle 16 alle 22 / Domenica e festivi dalle 10 alle 22;

Novembre, Dicembre, Gennaio, Febbraio
Sabato e prefestivi dalle 15 alle 19 / Domenica e festivi dalle 10 alle 19 / Chiuso dal Lunedì al Venerdì;

Orari del Parco della Rimembranza, a ingresso gratuito, è aperto al pubblico nei seguenti orari: Dal 1 aprile al 30 settembre dalle 7 alle 20.30 / Dal 1 ottobre al 31 marzo dalle 8 alle 17.30.

Note:

  • Dall'1 al 20 Marzo siamo aperti fino alle 20 (ultima visita ai Musei ore 19.30).
  • Dal 21 Marzo al 31 Ottobre ultima visita ai Musei ore 21.30. E' però possibile visitare la corte interna della Rocca fino alla chiusura della struttura.
  • La passeggiata panoramica sugli spalti è temporaneamente sospesa per lavori in corso.
  • Negli orari di apertura è attivo il punto ristoro Asilo Politico situato nella suggestiva corte interna della Rocca.
  • Per gruppi organizzati è necessaria la prenotazione ed è possibile l'apertura straordinaria in altri orari.

Tariffe

Visita ai Musei

  • Mastio o Maschio (Esposizione delle Armi da Giostra) e Palatium o Femmina (Museo di Storia dell'Agricoltura)
  • Biglietto intero: 4 euro (dai 15 ai 65 anni);
  • Riduzioni: dai 6 ai 14 anni e oltre i 65 anni 2 euro, dai 3 ai 5 anni 1 euro, Scolaresche 1 euro per alunno (ingresso gratuito per insegnati e accompagnatori).

Altri percorsi di visita

  • a) Corte e Camminamenti Interni / b) Spalti Panoramici
  • 2 euro (dai 15 ai 65 anni);
  • Ingresso 1 euro dai 3 ai 5 anni, per Scolaresche e oltre i 65 anni.

Integrazione Visite

  • Vecchie prigioni 1 euro;
  • Rifugio antiaereo (V.le Mazzoni) 1 euro;
  • Ingresso gratuito da 0 a 14 anni e oltre i 65 anni.

Ingresso alla corte: 0,50 euro

Note:
- La passeggiata panoramica sugli spalti è temporaneamente sospesa per lavori in corso.
- Disabili, gruppi assistiti e loro accompagnatori ingresso gratuito.

La scheda è errata o incompleta?
La tua attività non è ancora su Visit Cesena?
Contattaci e aiutaci a migliorare il portale.

Commenti

ketty.cappelletti
un luogo magico...sempre...
Vote: 
5
Average: 5 (1 vote)